Go Pago, la start up italiana acquisita da Amazon

0
1635

 

gopago_logo

Fondata nel 2009 da Vincenzo Di Nicola ingegnere, e Leo Rocco, genio informatico, Go Pago è una start up che si occupa di pagamenti elettronici anche attraverso dispositivi mobili.
La nuova app permette di prenotare un servizio, pagarlo subito e andare a ritirarlo con comodo senza fare nessuna fila!
Dopo aver pianificato e testato la funzionalità dell’applicazione, Di Nicola e Rocco nel 2011 hanno messo la loro piattaforma on line catturando immediatamente l’attenzione della potente JP Morgan, l’Istituto di credito a stelle e a strisce che decide di investire nella progettualità della start up italiana.
Inizia, così il “sogno americano” dei due giovani startupper che si trasferiscono negli States e, nel giro di pochi mesi, si strutturano con più di 1000 installazioni ed assumono più di 70 dipendenti.
Oggi il servizio innovativo messo a disposizione da Go Pago gode della sponsorizzazione di famosi giocatori di football e di baseball di San Francisco che lo hanno reso ancora più popolare.
La notizia di questi giorni, però, va ben oltre questo già apprezzabile successo.
Infatti Amazon avrebbe deciso di acquistare la società di Teramo per essere più competitiva nel settore dei pagamenti on line. Non sono trapelate informazioni sull’importo con il quale si sarebbe chiuso l’accordo tra le parti, ma i soliti bene informati di turno sono convinti che si tratti di una cifra con parecchi zeri!
Un esempio di successo, quello di Go Pago, che – specie in questo periodo – può essere di buon auspicio per i giovani di talento del Belpaese perché quanto accaduto ai due fondatori della start up made in Italy dimostra che qualche volta l’idea brillante e l’impegno serio sono importanti  e… ripagano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome