Sul caso Scanzi interverrà il comitato etico Rai. Intanto il giornalista “salta” Cartabianca

1
482

Tanto tuonò che piovve: la Rai ha sospeso l’accordo con il giornalista Andrea Scanzi e Bianca Berlinguer ha deciso di non ospitare il giornalista toscano nella sua trasmissione CartaBianca.

Lo ha annunciato proprio la conduttrice, ieri sera in collegamento da casa sua perché ristretta in quarantena a causa delle normative Covid, affermando di essere venuta a conoscenza del fatto che la Rai aveva deciso di investire della questione Scanzi il comitato etico.

“Avevo invitato Andrea Scanzi in trasmissione. Come sapete è finito al centro delle polemiche per aver ricevuto il vaccino saltando la fila, era una sua richiesta accolta dalla Asl di riferimento. Lo avevo invitato anche in questa puntata, è stato tutto l’anno con noi. Ma stando in isolamento, ho appreso che la Rai – non ne sapevo nulla – avrebbe investito il Comitato etico della scelta di vedere se poteva essere confermato o no nella trasmissione” ha spiegato Berlinguer che ha poi affermato: “Per mia responsabilità, per mia scelta, ho deciso di sospendere la sua partecipazione a questa puntata, ne ho parlato anche con lui. Ma spero di riaverlo con noi presto”.

La notizia dell’intervento del comitato etico Rai, giunta nel pomeriggio di ieri, aveva fatto esultare il commissario di vigilanza Rai Michele Anzaldi di Italia Viva.

In un post social, Anzaldi – che non ha lesinato accuse al Fatto Quotidiano –  ha affermato: “Dopo oltre 10 giorni dall’emergere del caso vaccino di Scanzi, l’apertura di un fascicolo in Procura, le verifiche della Asl, le inchieste di “Non è l’arena” e “Il Tirreno” che hanno smontato la versione data dal giornalista, le critiche trasversali arrivate da giornalisti come il direttore del Corriere Fontana e il direttore del sito del Fatto Gomez, insomma dopo tutto questo alla fine anche la Rai batte un colpo e annuncia l’attivazione del Comitato per il Codice Etico per decidere sul contratto che il giornalista ha con Cartabianca come opinionista a pagamento”.

Quindi ha aggiunto: “Un’attivazione davvero tardiva, che ho chiesto più di una settimana fa e che poteva essere effettuata prima di proporre Scanzi saltafila addirittura come modello in prima serata su Rai3, a Cartabianca”.

Dunque ha continuato: “Ora il Comitato Etico si riunisca subito e decida rapidamente, il danno di immagine che il servizio pubblico sta subendo da questa vicenda è gravissimo. Intanto, per rispetto del buonsenso e anche del lavoro del Comitato stesso, tutte le ospitate di Scanzi vengano immediatamente sospese, a partire da quella prevista stasera a Cartabianca”.

Per Anzaldi, infine: “Sarebbe bastato sospendere subito cautelativamente le ospitate di Scanzi, invece di trascinare per giorni questa vicenda. Chi si è incaponito a difendere a tutti i costi il contratto di Scanzi ha creato un grave danno all’azienda e continua a crearlo. Pagano i cittadini con il canone”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome