Giovani e web. Martusciello (Agcom): “insegnare ai giovani ad utilizzare il web in modo consapevole per ridurre i rischi”

0
979

“Più i ragazzi usano internet, beneficiando delle opportunità della rete, più si espongono a rischi: per questo occorre identificare i corretti strumenti di tutela, insegnando ai giovani ad utilizzare il web in modo consapevole”. Lo ha detto il Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello, intervenendo a Pescara al “Villaggio della Comunicazione, dell’Innovazione tecnologica e della Creatività”, organizzato dal Corecom Abruzzo. Secondo Martusciello si deve agire per prevenire ogni forma di violenza che possa derivare dall’utilizzo della rete e in tal senso “è necessaria un’azione legislativa non unicamente focalizzata sul fenomeno del cyberbullismo ma su tutte le manifestazioni che integrino incitamento all’odio razziale, sessuale, etnico, religioso, violando in tal modo la dignità umana”. Per il Commissario, “occorre inoltre un’azione corale che parta delle istituzioni di mediazione, in primo luogo la famiglia e la scuola, per arrivare poi ai pubblici poteri che agendo sia a livello nazionale sia comunitario, provvedano all’enforcement di misure adeguate”. “In quest’ ottica – ha ricordato Martusciello – va letta la pregevole iniziativa della Commissione europea che, nel maggio scorso, insieme a Facebook, Twitter, YouTube e Microsoft, ha presentato un codice di condotta con un elenco di impegni per combattere la diffusione dell’hate speech mediante procedure volte alla rimozione di contenuti che incitino all’odio e promuovendo con delle cosiddette “contronarrazioni” atteggiamenti e valori positivi (pro-sociali)”. “In questa complessa architettura istituzionale – ha concluso Martusciello -anche i Corecom, sfruttando la loro caratteristica di prossimità ai bisogni del cittadino, devono svolgere il loro ruolo in favore dei minori considerato che queste istituzioni locali hanno da sempre manifestato, ed il convegno di oggi ne è una prova concreta, una grande sensibilità per un tema strategico per il futuro di tutti”. (Agcom)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome