Contributi tv locali. Salva Antenna 3 Nordest

0
908

tv piccolaBuone notizie per  T-Vision, holding riferibile a Thomas ed Elisa Panto e che detiene il 96% dell’emittente televisiva Antenna Tre Nordest. Il bilancio 2012 si è infatti chiuso per la prima volta con un attivo di 371 mila euro, contrapposto ad un passivo che, l’anno precedente, aveva raggiunto i 350 mila euro, nonostante un Ebitda positivo che era però stato neutralizzato da oneri finanziari per 450 mila euro. Alla base del dissesto finanziario vi erano. in parte,  i ritardi nei trasferimenti pubblici in forma di contributi all’editoria per il 2011 (1,5 milioni), recuperati solo alla fine dello scorso anno. Il miglioramento dello stato economico e finanziario, nel quale va evidenziato anche una contrazione delle esposizioni bancarie da 5 a poco più di 2 milioni, è legato comunque anche ad un piano di ristrutturazione che ha inciso sui costi del lavoro. Nell’aprile del 2012, infatti, erano stati sottoscritti contratti di solidarietà per 16 giornalisti, in scadenza nella primavera del 2014, mentre qualche settimana fa lo stesso ammortizzatore sociale è stato ottenuto per 23 elementi delle aree tecnica e amministrativa. Lo strumento permetterà un correttivo di bilancio pari a circa 300 mila euro. “Se il trend continuerà su questa linea – assicura l’amministratore delegato, Antonio Barcella, confermato per un altro triennio alla guida della holding – fra un anno non saranno necessari licenziamenti di giornalisti e, nella peggiore delle ipotesi, mi impegnerò a chiedere un allungamento del trattamento di solidarietà”. Sotto il profilo della raccolta pubblicitaria, il fatturato 2012 si è assestato sui 3,5 milioni, per l’80% attribuibile a clienti locali. La flessione dei ricavi, è stato infine precisato, sarebbe notevolmente inferiore alla media nazionale di settore.

Fonte: Treviso oggi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome