L’Antitrust indaga su Telecom e Vodafone per telemarketing “selvaggio”

0
928

L’Antitrust ha avviato un’indagine a carico di Telecom e Vodafone per telemarketing “selvaggio” nei confronti dei consumatori. L’Agcm vigilerà sull’attività svolta tra gennaio 2014 e gennaio 2017. Il telemarketing, come precisato dalla stessa Autorità, è l’attività consistente nel contatto , mediante l’uso del telefono o con l’ausilio di un operatore, tra l’azienda e la sua clientela effettiva e potenziale, ai fini di vendita diretta o di ricerche di mercato o di comunicazione promozionale. Premiati gli sforzi del Codacons, che ha mandato centinaia di esposti all’Autorità per la concorrenza nel mercato, tutti avente ad oggetto l’insistenza degli operatori telco nelle promozioni delle proprie offerte con i clienti. Canta vittoria il presidente dell’associazione, Carlo Rienzi: “Sono anni che denunciamo una forma di molestia e di violenza nei confronti dei cittadini, totalmente indifesi di fronte ad una pratica aggressiva, peggiorata nel corso degli anni”. Rienzi ha poi illustrato i casi limite di persone che ricevono anche quindici chiamate al giorno riconducibili al telemarketing. Il presidente del Codacons ha invitato i consumatori a continuare a difendersi utilizzando i moduli di denuncia presenti sul sito dell’associazione. Soddisfazione trapela anche dalla dichiarazioni di Massimo Dona, presidente dell’Unc, che però ha anche invitato il legislatore a fronteggiare il fenomeno del teleselling. Nello specifico, per Dona, dovrebbero essere ampliato il novero delle linee telefoniche in grado di iscriversi al Registro delle Opposizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome