Siria: tornato in Spagna giornalista rapito

0
1006
Rfs: "Più di 20 giornalisti attaccati in Libia nel 2014”
Tornato a casa giornalista spagnolo rapito in Siria

E’ tornato a casa il giornalista spagnolo Marg Marginedas rapito il 4 settembre scorso in Siria da un gruppo di jidaisti vicini ad Al Qaeda. Margidenas, è arrivato ieri sera con un volo proveniente dalla Turchia e all’aeroporto di Barcellona è stato accolto dal vicepresidente del governo, Soraya Sáenz de Santamaría, e dal delegato del governo Catalano, Llanos de Luna.
L’uomo è stato sottoposto a una serie di controlli medici, andati a buon fine. Il giornalista, inviato di guerra del giornale El Periodico de Catalunya, era stato rapito vicino alla cittè di Hama e durante la sua prigionia era stato spostato più volte dalle zone in cui operano i gruppi di opposizione ad Assad.
All’alba di ieri era stato rilasciato dai suoi rapitori. Con la liberazione di Margidenas ci sono ancora due giornalisti spagnoli in mano a gruppi jidaisti siriani: Javier Espinosa, inviato di El Mundo, e il fotografo free lance Ricardo Garcia Vilannova, rapiti il 16 settembre 2014 al checkpoint di Tal Abyad, nella provincia di Raqqa, vicino alla frontiera turca.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome