“Sardegna Uno, ritorsioni contro i lavoratori”

0
1348

Sardegna UnoNon cenna a placarsi la vicenda legata a Sardegna Uno che vede azienda e giornalisti ai ferri corti. A scendere in campo sono ora il Cdr, l’Associazione della Stampa Sarda, la Slc Cgil e le Rsu aziendali che di certo non le mandano a dire: “A Sardegna Uno – si legge in una nota – proseguono le azioni ritorsive da parte dell’azienda nei confronti dei lavoratori. Il direttore del telegiornale Mario Tasca, con provvedimento unilaterale, adottato senza informarne preventivamente il Cdr, ha deciso di escludere i giornalisti Stefania De Michele e Gianni Zanata dalla conduzione dei Tg. La decisione è arrivata a poche ore dalla nuova iniziativa di protesta messa in atto dai dipendenti”. “Il provvedimento – continua la nota – colpisce i due colleghi che ieri hanno rilasciato dichiarazioni alla stampa in merito allo stato della vertenza sindacale e avanzato dubbi sul passaggio di proprietà avvenuto la scorsa estate. In particolare, sembrano non essere piaciuti ai nuovi soci i riferimenti all’ex editore-banchiere Giorgio Mazzella. Si tratta di un atto grave e inaccettabile. Nel caso della collega Stefania De Michele, componente del Comitato di redazione, si configura un palese comportamento antisindacale da parte del direttore-editore Mario Tasca. Le rappresentanze sindacali chiedono l’immediato ritiro del provvedimento. I lavoratori – conclude la nota – non si lasceranno intimidire e perseguiranno tutte le strade per il rispetto delle regole e il ripristino della legalita'”. I giornalisti dell’emittente Sardegna 1 sono di nuovo in sciopero per ottenere il pagamento di diverse mensilità arretrate e per chiedere chiarimenti sul recente passaggio di proprietà della testata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome