Regione Sicilia. Al via la ripartizione del fondo per radio e tv locali

0
355

L’Assessore all’Economia della Regione Siciliana ha firmato il decreto che assegna 2,2 milioni di euro a sostegno del comparto editoriale regionale.

La misura garantisce un contributo a fondo perduto alle imprese radiofoniche e televisive locali siciliane nonché alla carta stampata e alle pubblicazioni su internet. I termini e le modalità per la presentazione delle richieste di contributo verranno resi noti dall’ente attuatore (Irfis FinSicilia Spa) mediante appositi avvisi, finalizzati alla presentazione delle istanze di contributo.

Del contributo complessivo di 2,2 milioni di euro, è prevista l’erogazione nella percentuale del 32% alle imprese televisive locali (circa 704.000,00 euro) e del 12% alle imprese radiofoniche locali (circa 264.000,00 euro).

Requisiti e termini

Tra i requisiti di ammissibilità, vi sono la produzione di un notiziario regionale sulla Sicilia da almeno un anno dal 1° gennaio 2022 e confermato alla data di presentazione dell’istanza di agevolazione e la presenza di giornalisti contrattualizzati con uno dei Ccnl di settore vigenti.

L’importo dell’agevolazione non potrà, in ogni caso, essere superiore al 75% del fatturato registrato dal soggetto richiedente nell’anno 2022, senza tener conto di eventuali altri ricavi non rivenienti dall’attività editoriale, e relativo all’attività svolta nel territorio della Regione Siciliana.

A questo link è pubblicato il decreto n. 80/2023 del 5 dicembre 2023 dell’Assessore regionale siciliano per l’Economia: https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/servizi-informativi/decreti-e-direttive/decreto-disciplina-modalita-attuative-concessione-contributi-fondo-perduto-favore-editoria-emittenti-radiotelevisive-agenzie-stampa

Salvatore Monaco

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome