Rcs, primo giorno dell’aumento: + 31% azioni ordinarie, + 63% quelle di risparmio. Crollano i diritti di opzione a -35%

0
631

Rcs Mediagroup, molto movimentato il primo giorno dell’aumento di capitale. L’operazione consterà in massimi 421 milioni: 400 in azioni ordinarie e 21 in azioni di risparmio. Di certo Piazza Affari non è stata a guardare. La società che edita il Corriere della sera e la Gazzetta dello Sport ha visto muovere non poco i propri titoli. Le azioni ordinarie sono aumentate del 31,48%, arrivando a 2,388 euro. Quelle di risparmio hanno totalizzato un +69,32%, balzando a 0,699 euro. Tutto un altro esito per i diritti di opzione (quelli che danno appunto diritto a ricapitalizzare quote del capitale sociale). I diritti di opzione per le azioni ordinarie sono calati del 35,78% passando a 1,12 euro. E la possibilità di “riscattare” le azioni di risparmio vale il 70,85% in meno, a 0,12 euro. Il volume d’affari complessivo per le azioni ordinarie e relativi diritti è stato di mezzo milione di euro. È valso quattro volte tanto, 2 milioni di euro, quello delle azioni di risparmio e relativi diritti in cui tutti sembrano aver venduto. Per i prossimi giorni gli analisti prevedono una grande volatilità dei titoli di Rcs. Anche a causa del poco flottante (la percentuale di titoli destinati al mercato). Per avere un quadro più stabile e completo della situazione bisogna attendere il 5 luglio, quando l’operazione di aumenti di capitale sarà terminata.RCS_HomePage

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome