Gli esercenti cinematografici minacciano lo sciopero

0
361
La storica emittente siciliana Tele D rischia di chiudere i battenti

Pirateria-online_h_partbGli esercenti cinematografici del Lazio escono allo scoperto e minacciano uno sciopero nazionale delle sale per protestare contro la pirateria. Un’ipotesi, questa, portata avanti da Lionello Cerri, presidente dell’Anec: “E’ un’idea che nasce per denunciare questo grave problema e per sostenere il varo di un regolamento specifico da parte dell’Autorità garante delle comunicazioni”. E proprio sull’argomento in questione, relativo alla contraffazione delle pellicole e dei download illegali, interviene Francesco Posteraro, commissario dell’Agcom: “Questa norma non vuole mettere in pericolo la libertà della rete, ma tutelare la proprietà intellettuale. Una norma insomma che vuole fungere da barriera alla predazione dei contenuti. Non ci saranno sceriffi, ma la rete non può diventare un far west nel quale scorazzano i fuorilegge”. L’Autorità dovrebbe approvare il regolamento, che riguarda le violazioni del diritto d’autore on line, prima di Natale, mentre la normativa dovrebbe essere operativa dal 3 febbraio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome