Il Napoli Calcio ignora alcune testate locali per le interviste al nuovo allenatore

0
1719

Il Sindacato unitario giornalisti della Campania critica il Napoli Calcio per la decisione di invitare solo alcune testate per le interviste al nuovo allenatore Sarri

La Società sportiva calcio Napoli torna nel mirino del Sindacato unitario giornalisti della Campania per il difficile rapporto che dimostra di avere con la stampa partenopea. Dopo un primo intervento in cui il segretario del Sugc, Armando Borriello, stigmatizzava il comportamento della società (che nel comunicato di convocazione di una conferenza stampa aveva avvertito i colleghi che non sarebbero state accettate domande relative al futuro dell’allora allenatore Benitez) oggi lo stesso Borriello si trova a contestare una situazione ancora più “arrogante e unilaterale”, come scrive il segretario campano. “È inaccettabile e vergognosa la decisione della Società sportiva calcio Napoli che ha deciso di invitare solo alcune testate per le interviste al nuovo allenatore del Napoli”, è l’incipit del comunicato di protesta del Sugc. “Non è la prima volta che la società adotta atteggiamenti che limitano la libertà di stampa e limitano il diritto all’informazione. È accaduto un mese fa quando per la conferenza stampa di Benitez si è tentato di censurare alcune domande. Non si può discriminare – prosegue la nota del segretario Borriello – in modo arrogante e unilaterale una grande parte dell’informazione campana”. “Il Sindacato unitario giornalisti della Campania e i consiglieri nazionali campani della FNSI – incalza il Sucg – invitano la Società ad assumere comportamenti all’altezza della città e dei tifosi che rappresenta e a rispettare il ruolo della stampa”. “Il Sindacato invita, inoltre, i colleghi dell’ufficio stampa – conclude il comunicato – ad attenersi alle carte deontologiche e a rispettare le regole della professione. In caso contrario si ricorrerà in tutte le sedi opportune”.

fonte: www.francoabruzzo.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome