Messico, altri due giornalisti uccisi dai narcotrafficanti

0
907

Nelle ultime ore è arrivata la notizia dell’uccisione di altri due reporter in Messico. Negli ultimi anni oltre 80 giornalisti sono rimasti vittima dei cartelli della droga

In Messico si continua a morire di giornalismo: nelle ultime ore si è avuta infatti notizia dell’uccisione di altri due reporter. Si tratta di Filadelfo Sanchez Sarmiento, voce di radio ‘La Favorita’ di Miahuatlán, e del blogger Juan Mendoza Delgado. Una vera guerra che ha visto negli ultimi anni cadere vittime dei cartelli della droga oltre 80 operatori dell’informazione.

In Messico i giornalisti continuano a morire vittime della guerra per il controllo del territorio che i cartelli dei narcotrafficanti stanno conducendo da anni ormai contro le istituzione del Paese centro-americano. Le ultime due vittime di cui proprio in queste ore si è avuta notizia sono Filadelfo Sanchez Sarmiento, ucciso a colpi d’arma da fuoco da due killer mentre lasciava la sua stazione radio a Miahuatlan, nello Stato meridionale di Oaxaca, e Juan Mendoza Delgado, noto blogger. Sarmiento è il terzo reporter ucciso in tre mesi nella regione di Oaxaca, Delgado è stato assassinato nello Stato orientale di Veracruz ed è il tredicesimo giornalisto ucciso dal 2010 in quella zona. In totale, fa sapere Reporter senza frontiere, da quando i cartelli dei narcotrafficanti hanno di fatto assunto il controllo di vaste zone del Messico, oltre 80 tra reporter e tecnici sono stati uccisi in 10 anni e 17 sono scomparsi nel nulla

fonte: www.francoabruzzo.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome