Mediaset si aggiudica la Coppa Italia, la Rai resta al palo

0
433
Calcio e diritti tv, un business milionario

Coppa Italia, scacco Mediaset alla Rai. Cologno Monzese si aggiudica i diritti della manifestazione per poco più di 48 milioni e mezzo di euro. Viale Mazzini resta al palo. E rischia di rimanere, praticamente, senza calcio. La polemica è servita a Saxa Rubra.

A Mediaset Coppa e Supercoppa, alla Rai i diritti radiofonici

Mediaset ha proposto un’offerta da 48,6 milioni. Che la Lega Serie A ha accettato, ritenendola migliore di quella avanzata dalla Rai. Che però, da parte sua, ha ottenuto i diritti radiofonici. Per una somma quantificata intorno ai 400mila euro. L’accordo varrà per un triennio. Per tre stagioni, dunque, sarà Mediaset a trasmettere le partite di Coppa Italia e anche della Supercoppa. Non è scontato nulla. A parte i premi economici riconosciuti, lo stesso format sportivo potrebbe cambiare ancora. Per aumentare l’attrattività verso il pubblico. La Rai, insomma, rischia un autogol. Anzi, un tracollo.

Usigrai a valanga contro i vertici Rai

La polemica in casa Rai è servita. Rai Sport rischia di rimanere senza pallone. L’Usigrai ha reagito in maniera furiosa. Una nota, stringata ma dura, ha commentato gli eventi. Senza fare sconti. “La perdita dei diritti tv della Coppa Italia è una sconfitta pesante per la Rai. È solo l’ennesimo atto di una assenza di strategia dei vertici aziendali sullo sport del Servizio Pubblico”. E ancora. “Il mandato di questo vertice si chiude con una batosta, che pagheremo noi nei prossimi anni, quando ormai loro saranno impegnati altrove. Ovviamente valuteremo con la redazione tutte le iniziative da intraprendere per tutelare Rai Sport”. Quindi ha concluso. “Il nuovo vertice che sarà nominato nei prossimi giorni dovrà affrontare questo tema come urgenza assoluta”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome