EGOVERNMENT: ACCORDO TRA GOVERNO, REGIONI ED ENTI LOCALI. VIA LIBERA AL PACCHETTO INNOVAZIONE

0
495

La Conferenza Unificata ha varato un pacchetto di misure per rilanciare le politiche di eGovernment: Patto per l’innovazione, linee guida per la Banda larga e via libera alle regole tecniche per la Carta d’identità elettronica.

Più dettagliatamente, il Patto per l’innovazione è l’accordo con il quale governo, regioni e enti locali, su proposta del ministero dell’Innovazione, definiscono 7 obiettivi strategici nel quadro di una visione condivisa dei processi di innovazione della Pubblica amministrazione, centrale e locale.
Gli obiettivi, definiti in base all’azione già avviata da dicembre 2006 dalla Commissione permanente per l’innovazione tecnologica, sono:

Per la Pubblica amministrazione: migliorare l’efficienza della Pa; realizzare l’interoperabilità e la piena cooperazione fra le amministrazioni; migliorare la trasparenza e l’efficacia della spesa pubblica.

Per cittadini e imprese: costruire la cittadinanza digitale promuovendo la democrazia digitale e superando il digital divide; creare un ambiente favorevole alla competitività delle imprese e dare impulso alla crescita dell’industria; rendere l’Italia protagonista del processo d’innovazione amministrativa in Europa

Valutazione dell’eGovernment

Adottare un approccio sistemico per la misurazione della qualità e dell’efficienza dei processi della Pa.

Linee guida sulla banda larga

Sono il frutto del lavoro realizzato dal Comitato interministeriale per la diffusione della Banda larga (composto dai ministri delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, degli Affari regionali, Linda Lanzillotta e della Funzione Pubblica, Luigi Nicolais) anche sulla base di una attenta valutazione delle migliori pratiche diffuse nei territori.

Gli obiettivi del documento varato sono:

Garantire la condivisione delle azioni di sviluppo della società dell’informazione sul territorio, con particolare attenzione alle infrastrutture;

Ricercare il massimo livello di omogeneità delle azioni territoriali nel rispetto dell’autonomia dei territori;

Evitare sprechi e sovrapposizioni nella copertura a banda larga del territorio.

Particolare attenzione sarà rivolta alla montagna, un luogo nel quale la diffusione della banda larga e lo sviluppo dell’eGovernment rappresentano uno strumento essenziale per il rilancio economico ma anche per migliorare concretamente la vita dei cittadini.

Carta d’identità elettronica

La Conferenza Unificata ha approvato il decreto che definisce le regole tecniche per la produzione e distribuzione della Carta d’identità elettronica. Con questo atto governo, regioni ed enti locali hanno completato l’iter per mandare a regime la Cie. Il decreto va ora all’esame della Corte dei conti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome