Editoria digitale: innovazione e pluralismo i segreti del successo di statigenerali.com

0
1467
PREMIOLINO 2012 - PALAZZO MARINO - NELLA FOTO - JACOPO TONDELLI

In soli 2 anni Jacopo Tondelli è riuscito a creare con Statigenerali.com una piattaforma e un business model vincenti che possono essere di esempio per molti editori on line 

Glistatigenerali.com è un sito d’informazione partecipata con una sezione dedicata al giornalismo indipendente che, in pochissimo tempo, è riuscita a conquistare un posto d’onore nel variegato mondo dell’editoria digitale. Sin dalla sua nascita, avvenuta nel 2014, la giovane start up ha puntato tutte le sue carte su un binomio perfetto: contenuti di qualità ed integrazione social creando un nuovo business model capace di fidelizzare molti lettori interconnessi ad una rete in cui la professionalità ed il pluralismo rappresentano i tratti distintivi dell’informazione offerta da gli stati generali. Autori talentuosi ma ancora non noti al grande pubblico, si alternano a firme autorevoli capaci di sfornare pezzi di alto livello informando al meglio l’utente con news complete, ricche ma secondo uno stile sobrio ed analisi a 360° che mettono in luce anche aspetti inediti ed originali. Gli approfondimenti e le inchieste diventano lo spunto per stimolare il lettore all’interazione: giornalisti ed utilizzatori, possono così, scambiarsi liberamente opinioni ed idee in una sorta di forum virtuale, molto vivace, dove è possibile postare e diffondere i contenuti.

Un tipo d’informazione seria ed affidabile raccontata con toni essenziali e distaccati di cui spesso sono prive tante altre testate tradizionali o politicamente schierate senza rinunciare alla possibilità di un accesso rapido e flessibile che si avvale del prezioso supporto di socialgraph la società che, per conto del sito www.glistatigenerali.com,   si occupa di monitorare ed analizzare i big data generati dall’attività sul sito. Una collaborazione fortemente voluta da Jacopo Tondelli, co-founder e direttore responsabile della testata che, insieme agli altri soci e fondatori del giornale, ha sempre dedicato grande attenzione al mondo dei social e alle nuove opportunità offerte dal web. Sul portale, infatti, ogni lettore ha l’opportunità di personalizzare l’informazione scegliendo di seguire le news o gli articoli dell’autore preferito assecondando i gusti e gli interessi personali anche in modalità mobile tramite tablet o smartphone.

Sfruttando la popolarità di straordinari veicoli come Twitter ma soprattutto Facebook, anche Lorenzo Dilena e Matteo Perego  co-fondatori del portale on line, hanno scelto di mettere a disposizione degli utenti tutta la loro esperienza maturata sia in campo giornalistico che informatico per condividere e diffondere ogni giorno articoli anche di respiro internazionale che spaziano dall’economia, alla cultura, dalla finanza alla politica in modo da raggiungere un numero sempre più alto di lettori, tutt’oggi in costante crescita. Un contenitore di stampo classico creato però con l’intelligenza e la lungimiranza di chi ha intuito le potenzialità di un business alternativo basato su un tipo di informazione libera, accessibile in qualsiasi momento e in ogni luogo. News  continuamente aggiornate seguendo ogni sviluppo e retroscena,  in una sorta di continuo divenire molto apprezzato dai lettori del giornale che amano essere informati in maniera approfondita e completa servendosi anche di app dedicate e strumenti innovativi fruibili molto velocemente attraverso il web.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome