DPCM Covid, edicole bene essenziale ma urgono aiuti per scongiurare chiusure di massa

0
923

Il Presidente SNAG-Confcommercio Andrea Innocenti ha così commentato le nuove
misure di contenimento dell’emergenza COVID: “Anche in questo secondo lockdown
le edicole saranno al fianco dei cittadini per garantire il loro diritto ad una
informazione pluralista, affidabile e di qualità ma senza aiuti economici immediati
alla fine del 2020 assisteremo alla chiusura di migliaia di punti vendita. È innegabile
che le misure di contenimento del COVID e le limitazioni alla circolazione
porteranno a una pesante contrazione dei fatturati in edicola. Servono interventi di
sostegno immediato. Chiediamo al Governo di confermare e rafforzare le misure
adottate nella prima parte del 2020 (in particolare il tax credit edicole) e di erogare
un nuovo bonus edicola per questo secondo lockdown in misura pari al 200%
rispetto a quello previsto dal Decreto Rilancio.”
Il Presidente SNAG ha poi aggiunto “Le edicole sono micro imprese familiari che
non hanno la capacità di resistere alla crisi. Il nostro ruolo è però fondamentale per
il Paese. Sarebbe anche opportuno sostenere la domanda di quotidiani e periodici in
edicola con una “card lettura” per le fasce più deboli, per i giovani e per gli anziani.
L’accesso ad una informazione corretta e affidabile è – in una crisi epocale come
quella del COVID – una componente essenziale per la formazione di un’opinione
pubblica consapevole e per la tenuta democratica del paese.”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome