Direttore Andkronos e Marra denunciati da sindacato giornalisti

0
1238
Minaccia di licenziameni all'Adnkronos
Adnkronos, sindacato denuncia direttore ed editore

L’Associazione Stampa Romana ha dato mandato all’avvocato Bruno Del Vecchio di presentare ricorso al giudice competente per comportamento antisindacale, ex articolo 28 della legge 300/70, contro l’agenzia Adnkronos. Al centro del ricorso il tentativo messo in atto dall’editore, Giuseppe Marra, e dal direttore, Alessia Lautone, di vanificare lo sciopero indetto dalla redazione il 25 e 26 gennaio scorsi. Azione legittima messa in atto per protestare contro l’avvio, da parte dell’azienda, di una procedura di licenziamento di 20 giornalisti e 3 poligrafici.
“Editore e direttore – spiega una nota della Associazione Stampa Romana -, non soltanto hanno continuato a pubblicare take e notizie, ma hanno adoperato per farlo il lavoro di alcuni stagisti presenti in redazione e utilizzati al posto dei redattori in sciopero”. “Questo – prosegue la nota della Asr – nel pieno disprezzo delle relazioni sindacali e della legge che vieta alle aziende di servirsi di lavoratori non contrattualizzati per sostituire personale in sciopero”.
“L’Asr stigmatizza l’escalation di violazioni che l’Adnkronos sta mettendo in atto – conclude la nota del sindacato – e che finora ha raccolto la pressoché unanime condanna del mondo politico, sindacale e associativo. L’Asr invita l’editore a ritirare la procedura e ad aprire un tavolo di confronto in cui, come il sindacato ha sempre fatto, discutere serenamente del futuro delle società del gruppo, alla luce di quel piano editoriale di rilancio e sviluppo che l’Asr ha inutilmente chiesto a Marra da oltre un anno a questa parte”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome