Copyright, Gasparri (FI): “Ora lotta alla pirateria e allo strapotere di Google e Fb”

0
323

Forza Italia esulta per l’approvazione della direttiva copyright. Ora la via è tracciata: lotta alla pirateria e contrasto allo strapotere di Big Tech e degli Over the top del web per restituire all’editoria italiana ossigeno e futuro.

Ne è convinto il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri che in una nota, subito dopo l’ok del Senato al recepimento della direttiva nell’ordinamento italiano, ha affermato: “Finalmente con l’approvazione definitiva della legge di delegazione europea, anche l’Italia ha recepito la direttiva sul Copyright. Un principio di diritto fondamentale che stronca la pirateria alimentata dai giganti della rete”.

Quindi Gasparri ha tuonato: “Basta con l’impunità di Google, Facebook e di tanti altri. Si difendano le opere degli autori nel campo della musica, della letteratura, dell’editoria. Il governo emani con immediatezza le norme di applicazione di questa direttiva. Non si perda neanche un giorno”. Dunque il senatore si è impegnato: “Solleciteremo quotidianamente questo adempimento a tutela della creativita’ e del diritto d’autore per tagliare le unghie ai giganti della rete, autori di un saccheggio oltretutto attuato senza pagare tasse adeguate. La battaglia contro lo strapotere di Amazon, Google e company continua. Ora sono state sconfitte dall’approvazione di questa norma ma bisogna fare molto, molto, molto di più”.

Alle dichiarazioni di Gasparri hanno fatto seguito del collega forzista, Germano Pettarin, deputato azzurro che ha affermato: “Con la definitiva approvazione in Senato della Legge di delegazione europea, viene approvato anche l’articolo 9 che riguarda il recepimento della direttiva Copyright in Italia”. Pettarin ha dichiarato: “Siamo tra i primi Paesi a farlo: si tratta di un passaggio molto importante al quale ora bisogna dare seguito con l’effettiva implementazione nella legislazione italiana sul diritto d’autore. Forza Italia, in un clima di collaborazione con le altre forze politiche, ha inteso recepire senza modifiche la direttiva sul diritto d’autore che rappresenta una garanzia per gli artisti e gli autori rispetto ai colossi del web”.

Quindi il deputato di Forza Italia ha concluso: “L’industria dei contenuti italiana va sostenuta in modo deciso anche in fase di formulazione dei decreti legislativi che danno attuazione alla direttiva Copyright. Confidiamo pertanto in un confronto costruttivo con il governo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome