Contributi editoria. Legnini vuole tassare i motori di ricerca per aumentarne il fondo

0
645

legnini edicoleIl sottosegretario alla presidenza del Consiglio in visita alla Fiera del Levante analizza e annuncia l’adozione di provvedimenti di sostegno al settore, duramente provato dalla crisi economica generale e da pesanti piani di ristrutturazione adottati dalle aziende. Dopo la firma del protocollo d’intesa con Fnsi, Fieg e gli altri attori del sistema, il 6 agosto scorso, per interventi di aiuto ai processi di ristrutturazione in atto e incentivi alla nuova occupazione, Legnini spiega che il pacchetto editoria sarà oggetto di un collegato alla prossima legge di stabilità. “Stiamo mettendo a punto  –  dice -una serie di interventi  che mi auguro siano condivisi dal governo. L’obiettivo è sostenere non soltanto i processi di ristrutturazione in atto, ma anche la creazione di nuovi posti di lavoro. Le risorse arriveranno per buona parte dalla tassazione dei motori di ricerca, con i cui rappresentanti abbiamo cominciato a discutere”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome