Contributi editoria. Legnini:” Vigileremo affinché non sia intaccata la norma in Legge di stabilità”

0
740

legnini edicoleIl sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, Giovanni Legnini, vigilera’ perche’ i fondi all’editoria contenuti nella legge di stabilita’ non siano tagliati in parlamento. “Per l’editoria c’e’ un contenitore finanziario nella legge di stabilita’ su cui dobbiamo vigilare, perche’ c’e’ un assalto alla diligenza al contrario”, ha detto parlando agli ‘stati generali dell’Editoria’ del Veneto a Venezia. Legnini ha anche spiegato come “non e’ vero che lo Stato italiano regala i soldi ai giornali”, sottolineando come i contributi e i fondi per l’editoria siano scesi in proporzione piu’ di ogni altra voce di spesa pubblica, con il fondo globale per il settore calato da 506 a 142 milioni e i contributi che sono scesi da 280 milioni nel 2006 ai 58 dell’attuale legge di Stabilita’. “Dovremmo cercare di incrementarli”, ha concluso il sottosegretario. (AGI) .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome