Calcio e diritti tv: nel 2014 il gruppo Silva ricaverà 120 milioni dalla Serie A

0
1251
Calcio e diritti tv, un business milionario
Calcio e diritti tv, un business milionario

Un fatturato complessivo di 420 milioni di cui circa 120 realizzati con i diritti tv della Serie A per la stagione in corso.
Sono i numeri dell’esercizio 2013-14 della Media Partners & Silva, il gruppo specializzato nelle licenze televisive dello sport finito in questi giorni al centro del dibattito tra Lega Calcio e società calcistiche sul valore economico della Serie A italiana.
Secondo le stime della stessa società, che Radiocor è in grado di rivelare, l’esercizio 2013-14 del gruppo guidato da Riccardo Silva porterà ricavi per 420 milioni: 150 milioni con le licenze della Premier League inglese di cui ha l’esclusiva per 52 Paesi; 120 con la Serie A e 30 con il campionato francese, competizioni di cui è licenziatario unico per tutto il mondo. I restanti 120 milioni arriveranno da campionati meno popolari e altri sport.
Sul calcio italiano, il gruppo Silva si è aggiudicato i diritti internazionali delle stagioni 2012-13, 2013-14 e 2014-15 rispettivamente per 114, 117 e 120 milioni e quindi per complessivi 351 milioni. Il “caso Silva” è nato dalla pubblicazione, da parte di Radiocor, dei conti irlandesi della Media Partners & Silva Limited che hanno originato un dibattito tra gli addetti ai lavori del calcio e della tv.
Due gli elementi sotto la lente: in primo luogo, i rapporti tra Riccardo Silva (proprietario anche di Milan Channel) e l’advisor della Lega Calcio nelle gara sui diritti, cioè la Infront Italia di Marco Bogarelli (a sua volta advisor del Milan) di cui Silva è stato partner in passato; in secondo luogo, il valore economico del calcio italiano all’estero ritenuto da alcuni troppo basso rispetto ad altri campionati esteri. Secondo stime basate sui conti della Mp&Silva e di altre società attive nella compravendita di diritti internazionali infatti, il giro d’affari delle licenze estere della Premier League inglese è di circa 650 milioni, quello della Liga spagnola di 130 milioni, quello della Bundesliga di 60 milioni, quello della francese Ligue 1 di 30 milioni, quello della Eredivisie (Paesi Bassi) 7 milioni. (RADIOCOR)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome