Vivendi acquisisce Lagardère, si muove l’Antitrust Ue

0
209

Vivendi (tramite Editis) e Lagardère (tramite Hachette) sono i protagonisti dell’editoria di libri in lingua francese nei paesi francofoni dell’Unione europea. Entrambe le società sono presenti lungo tutta la catena del valore del libro, dall’acquisizione dei diritti editoriali alla commercializzazione, distribuzione e vendita di libri ai rivenditori. Ora si uniscono e l’Unione Europea è pronta ad avviare un’inchiesta anti-trust.
Uno dei punti cardine della scelta di aprire un’inchiesta passa proprio dalle riviste di gossip. Che, con l’alleanza Vivendi-Lagardère, vedrebbe la nascita di un polo di mercato che praticamente quasi esaurisce in sé l’intero mercato. Le tre maggiori riviste di celebrities francesi, infatti, sono edite rispettivamente da Vivendi (Gala e Voici) e Lagardère (Paris Match). A preoccupare le autorità europee è il rischio che si possa creare una concentrazione capace non solo di peggiorare la qualità delle testate in edicola ma di aumentarne il prezzo a tutto discapito dei lettori.
La Commissione Europea ha avviato un’indagine approfondita per valutare la proposta di acquisizione di Lagardère da parte di Vivendi. La Commissione teme che l’acquisizione proposta possa ridurre la concorrenza in una serie di mercati nella catena del valore del libro nei paesi francofoni dello Spazio economico europeo (See) e in un segmento dell’editoria di riviste in Francia. Vivendi e Lagardère sono entrambi gruppi multimediali francesi attivi, tra l’altro, nell’editoria di libri e riviste.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome