Usigrai, Vittorio Di Trapani verso la riconferma a segretario

0
1488

Vittorio Di Trapani verso la riconferma a segretario dell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti del servizio pubblico radiotelevisivo. Questo l’esito del 14° Congresso dei giornalisti Rai riunito a Galzignano, in provincia di Padova.
Classe 1975, giornalista professionista dal 1999, Di Trapani si avvia al suo secondo mandato forte delle 129 preferenze ottenute. Insieme a lui compongono il nuovo Esecutivo nazionale Ezio Cerasi (73 voti), Renato Orso (68), Giorgio Santelli (56), Francesco Pontecorvo (54), Sandro Marini (53), Lidia Galeazzo (50), Emma D’Aquino (49) e Monica Pietrangeli (47), per la lista “Rai, Libertà per Informare”, Valeria Collevecchio (20 voti, lista “Esserci per informare”), e Pietro Di Lazzaro (18 voti, lista “Sintesi”).
Il Congresso ha anche eletto i componenti delle commissioni statutarie dell’Usigrai. Per il collegio dei Garanti: Lucia Coppa, Daniela de Robert e Alberto Gedda; per la Commissione Sindacale: Enzo Arcieri, Stefania Bolzan, Antonio Gnoni, Daniele Macheda e Marcello Greco; per la Commissione Contratto: Alessandro Buscemi, Antonio Caggiano, Manlio Mezzatesta, Cristiano Piccinelli e Roberto Secci; per la Commissione Pari Opportunità: Roberta Balzotti, Danilo Cretara, Piergiorgio Giacovazzo, Carla Monaco e Roberta Serdoz. Antonio Coronato, Pellegrino Genovese e Umberto Martini, infine, gli eletti per il Coordinamento dei CdR della Testata Giornalistica Regionale.
“Abbiamo costruito in questi anni una Usigrai più forte e capace di costruire una Rai e un servizio pubblico più forti e di rafforzare l’informazione e renderla più libera e di qualità”, aveva dichiarato nella sua replica conclusiva Di Trapani.
Sarà la prima riunione del nuovo direttivo, da convocare a breve, ad assegnare le nuove cariche. Intanto lunedì mattina, come anticipato dallo stesso segretario prima dello spoglio, l’attuale esecutivo firmerà con l’azienda un piano di stabilizzazioni che prevede la trasformazione a tempo indeterminato dei contratti di 56 giornalisti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome