Truffa TripAdvisor: il video del giornalista che chiede 50 euro per una recensione

0
924

tripadvisor verde logoIl giornalista professionista enogastronomico Stefano Cernetic direttore della testata on line Il Gotha del gusto torna dopo quattro anni all’Osteria del Leone di Bagno Vignoni (Siena). Questa volta c’è una novità, ha una borsa con il logo di TripAdvisor bene in vista e si presenta al gestore come un giornalista specializzato in ristoranti e food mostrando due tesserini, il primo di giornalista professionista e il secondo di TripAdvisor. Nel colloquio che segue tra lo chef e Stefano Cernetic (vedi video sotto) “l’inviato” dice di essere in collegamento con TripAdvisor e, dopo una serie di complimenti arriva la proposta indecente: «posso realizzare per voi una sorta di servizio su Tripadvisor per cui voi diventate, sulla guida, un locale selezionato e consigliato dall’esperto di TripAdvisor […] in questo modo si accentua la visibilità […] tutto ciò a fronte di un “prezzo politico” di 50 euro IVA compresa, con pagamento anticipato […] c’è anche una sorta di garanzia soddisfatti e rimborsati per due anni. Se però volete anche un servizio televisivo, utilizzo una troupe che lavora per la Rai […]». In questo caso però bisogna programmare più tempo per le interviste, la descrizione dei piatti e l’importo naturalmente cambia. Dopo qualche titubanza il gestore avverte lo chef che li raggiunge al tavolo e la trattativa entra nel dettaglio. Per dare maggiore enfasi alle promesse il giornalista dice che TripAdvisor rilascerà una fattura di 50 euro Iva compresa che verrà spedita. Lo chef per cautelarsi fotocopia i due tesserini e scopre che sul tesserino di TripAdvisor compare un nome diverso (Stefano Montenegro) rispetto a quello del tesserino dell’ordine (Stefano Cernetic).

Alla fine lo chef finge di essere d’accordo e dà l’appuntamento per l’ora di pranzo. Quando Cernetic esce dal locale il responsabile dell’Osteria del Leone telefona alle 11,30 a TripAdvisor, che smentisce ogni collegamento con il personaggio e suggerisce di segnalare l’episodio alla forza pubblica. A questo punto il responsabile del locale va dai carabinieri invitandoli ad intervenire. Il colpo di scena scatta alle 13:30. Mentre Stefano Cernetic e una sua collega sono seduti a tavola e aspettano l’antipasto, entrano i carabinieri. Il pranzo si conclude con il giornalista che, costretto ad interrompere il pranzo, viene invitato in caserma per il riconoscimento. Per una menzione speciale su TripAdvisor il giornalista chiede un prezzo “politico” di 50 euro IVA compresa, con pagamento anticipato e fattura. La storia potrebbe essere inventata ma non è così. Il proprietario e il direttore del locale hanno fotocopiato i due tesserini esibiti da Cernetic e hanno registrato con un telefonino il video della discussione (vedi sopra), e le immagini non lasciano dubbi sull’identità del personaggio e sul dialogo.

 Fonte l fatto alimentare

Link: ww.ilfattoalimentare.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome