Toscana. Ordine dei giornalisti e sindacato d’accordo: “La Regione applichi la legge per l’editoria e attivi le rispettive risorse già stanziate”

0
790
contratto
giornalisti grOrdine dei Giornalisti e sindacato dei giornalisti in un consiglio congiunto: è quanto avvenuto ieri a Firenze dove, con un’iniziativa pressoché unica in Italia, si sono riuniti i consigli di Ordine dei Giornalisti della Toscana e Associazione Stampa Toscana, alla presenza anche dei rispettivi consiglieri nazionali e dei rappresentanti degli istituti di categoria, Inpgi e Casagit.
Al centro dell’attenzione è stata posta l’analisi della situazione generale del giornalismo in Toscana.
Dalla riunione – convocata nella sala incontri della Mediateca Toscana, adiecente all’auditorium dove in questi giorni si sta tenendo la seconda edizione di Digit – è emersa la decisione di chiedere un incontro congiunto alla Regione Toscana per sollecitare la rapida applicazione della legge per l’editoria e l’attivazione delle rispettive risorse già stanziate.
In quel contesto Odg Toscana e Assostampa chiederanno anche che vengano avviati controlli sul rispetto dei contratti di lavoro e delle norme previdenziali, rispetto che viene considerato dalla stessa legge una condizione imprescindibile per accedere ai contributi; a questo proposito verrà chiesto che i controlli avvengano anche con la partecipazione attiva dei rappresentanti di Ordine e sindacato.
Durante il consiglio congiunto è stata discussa anche la situazione degli uffici stampa: ampiamente condivisa la valutazione di una situazione difficilissima, con un forte arretramento nell’applicazione della stessa legge 150. Nel dibattito è emerso che è stato presentato un esposto al Consiglio di disciplina territoriale proprio per la violazione della legge 150. A questo proposito Odg e Assostampa hanno deciso che d’ora in avanti sarà costante l’attenzione ai bandi emessi da enti locali per uffici stampa affinchè sia sempre rispettata la legge 150.
Emerso l’impegno di entrambi gli organismi ad approfondire la possibilità di attuare forme di microcredito per i propri iscritti, per dare un aiuto concreto alla categoria in un momento di grave crisi. “Nell’attuale situazione di crisi è fondamentale dare una risposta corale da parte degli organismi di categoria, affinchè vengano rispettate le regole e la dignità del lavoro giornalistico – hanno commentato Carlo Bartoli, presidente di Odg Toscana, e Paolo Ciampi, presidente di Assostampa Toscana –  Ordine e sindacato considerano questo loro impegno unitario fondamentale”.
Infine è stata preannunciata anche un’iniziativa per richiamare l’attenzione sulla difficile situazione in cui si trovano a lavorare i giornalisti sportivi in occasione delle partite casalinghe della Fiorentina. L’iniziativa sarà illustrata nei prossimi giorni.
Fonte: Ordine dei giornalisti della Toscana

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome