Sky lancia “Sky sul digitale terrestre” e rivoluziona la tv

0
6099

Sky entra nel mercato con una nuova offerta a pagamento sul digitale terrestre e rivoluziona la tv. La televisione satellitare lancia sul mercato il pacchetto “Sky sul digitale terrestre” grazie a un accordo stretto in marzo con Mediaset che prevede l’affitto delle frequenze gestite da Cologno Monzese, sulla piattaforma Sky con alcuni contenuti dal mese di aprile. L’offerta prevede sette canali, di cui due di sport e otto canali Mediaset Premium divisi in due pacchetti. Il primo pacchetto comprende Sky Atlante, Fox, National Geografic, Sky tg24 e otto canali di Mediaset di film e serie tv: Premium Action, Premium Crime, Premium 50, Premium Stories, Premium Cinema, Premium Cinema Energy, Premium Cinema Emotion, Premium Cinema Comedy. Il secondo pacchetto include i canali Sky sport 24 e Sky sport 1, disponibili in HD. Le nuove offerte saranno disponibili anche in fibra, con l’alta definizione, la funzionalità del My Sky, Sky on Demand e Sky Go che permetteranno la visione di molti programmi in streaming attraverso Sky Go e Now TV, ma con alcune limitazioni. La visione dei programmi Sky in fibra sarà possibile solo con un decoder che collega My Sky alla rete Internet di casa.       Il nuovo pacchetto Sky è una rivoluzione per la televisione perché risponde e offre ai clienti la possibilità di abbonarsi al digitale terrestre e alla fibra con Sky Q, la soluzione che integra satellite, fibra e digitale terrestre. Il lancio di questi nuovi pacchetti permetterà alla tv satellitare di conquistare un target più tradizionale che non ancora accesso alla Pay TV. Gli abbonati potranno scegliere tra quindici canali pay d’intrattenimento, serie tv, cinema e sport.  Coloro che vedono Sky con la parabola potranno accedere a quattro canali Premium di serie TVQ, senza costi aggiuntivi per i clienti Sky con Sky Famiglia. I clienti Sky, per usufruire dell’offerta, dovranno acquistare un abbonamento sul sito o via telefono, che “abilita alla visione dei canali a pagamento del digitale terrestre” e un decoder sempre di Mediaset Premium. I due pacchetti costano 29,90 euro il mese ma i clienti potranno avvalersi di una promozione valida fino al 30 giugno da 19, 90 euro al mese per il primo anno. Sulla piattaforma Sky il pubblico a casa, senza abbonamento, potrà vedere, i canali Pay Mediaset 313 e 317 e quelli dedicati alle serie tv dal 118 al 125.   «Sono due ulteriori passi in avanti – ha spiegato Andrea Zappia amministratore delegato Sky – dell’evoluzione dell’offerta dell’azienda, che passa soprattutto attraverso gli accordi strategici che stiamo elaborando con altre aziende che permettono di trasmettere attraverso molteplici tecnologie di trasmissione». L’accordo più importante, vista la storia passata della tv italiana, è quello che è partito nelle ultime ore: una rivoluzione che coinvolge tutti gli spettatori italiani e che è il risultato della storica intesa tra la tv (un tempo) satellitare e Mediaset. «Siamo veramente felici – ha spiegato Zappia – di poter dare a chi ama la tv, una totale libertà di scelta. Con il lancio dell’offerta sul digitale terrestre e con il collegamento via fibra, abbiamo tolto ogni barriera tecnologica per accedere a Sky e reso più flessibile l’esperienza dei clienti. Sky così va oltre ogni piattaforma, ribadendo la sua neutralità tecnologica nella distribuzione dei contenuti e confermando la sua natura di media company che, collaborando con chi offre capacità trasmissiva, si focalizza sul ruolo di editore e aggregatore di contenuti, d’innovatore e creatore di esperienza e di azienda al servizio dei suoi clienti» A luglio la tv di Murdoch sarà di nuovo sul mercato anche con Sky Q Black, che permette la visione dei programmi solo sui  televisori principali di casa collegati ai device. A settembre Sky presenterà ai suoi clienti Sky Sound Bok, il sistema audio all- in–one realizzato in collaborazione con Devialet. Ma le offerte sky non sono finite. La piattaforma digitale entrerà nel mercato anche con il Controllo Vocale, che consente di scegliere con la voce cosa vedere in TV.  Tempo di restyling anche per Sky Go che avrà una nuova interfaccia e nuove funzionalità e i contenuti potranno essere visti on demand anche su Smarthphone.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome