Raiway, Ei Towers lancia una nuova proposta per la formazione di un campione nazionale delle torri

0
1627

 

Ei Towers all’arrembaggio per Raiway.  L’ad della controllata Mediaset, Guido Barbieri, ha invitato i vertici della società delle torri di trasmissione a riflettere sulla formazione di un campione nazionale per le infrastrutture.  Barbieri ha nuovamente evidenziato la necessità di proteggere importanti asset da operatori esteri. Per la verità da Camillo Rossotto, presidente di Raiway, non è mai arrivata una completa bocciatura dell’offerta. L’Opas è stata giudicata“sensata e futuribile”.  In effetti  l’unione delle reti potrebbe portare ad un servizio di trasmissione più efficiente.  Del resto nei più importanti paesi europei le torri di trasmissione sono a capo di un singolo operatore. Sull’operazione pende sempre il limite rappresentato dal dpcm del 2 settembre 2014, che prevede il mantenimento del 51% di Raiway in mano pubblica. Per ora Ei Towers non accetta di ridimensionare la propria offerta. Intanto prosegue l’istruttoria dell’Antitrust, finalizzata a valutare i rischi di un’integrazione Raiway-Ei Towers per la concorrenza nel mercato. Il presidente dell’Autorità, Giovanni Pitruzzella, ha fatto capire che l’Agcm si prenderà tutti e 45 i giorni previsti per l’indagine. In merito alle condizioni per l’autorizzazione della concentrazione l’ad Barbieri ha detto che sarebbero accettabili se dovessero essere quelle chieste per la fusione tra Elettronica Industriale e Dmt.  Anche la Consob è al lavoro sul prospetto informativo presentato da Ei Towers quattro giorni fa. I tempi sono leggermente ristretti rispetto all’Antitrust. Giuseppe Vegas, presidente della Commissione, ha dichiarato che la valutazione arriverà entro 15 giorni.   .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome