RADIO:ASCOLTI IN CRESCITA, RADIOUNO SEMPRE LEADER

0
397

Nel primo semestre 2007 l’ascolto radiofonico ha avuto un ulteriore progresso rispetto all’anno scorso, raggiungendo nel giorno medio i 38 milioni 505 mila ascoltatori. In base alle rilevazioni di Audiradio dal 13 gennaio al 15 giugno, Rai Radiouno si conferma leader delle emittenti nazionali con 6 milioni 6161 mila ascoltatori nel giorno medio. Radiodue, terza in classifica, mantiene la sua posizione grazie a una platea di 5 milioni 270 mila ascoltatori, Radiotre con 1 milione 842 mila ascoltatori nel giorno medio, chiude il semestre in tredicesima posizione. Isoradio Rai, con un milione 89 mila ascoltatori, si attesta al sedicesimo posto nella classifica nazionale. Sono invece 2 milioni e 433 mila gli ascoltatori nel giorno medio di Radio Kiss Kiss nel terzo bimestre 2007, con una crescita complessiva semestre su semestre del 58,5% (e +864 mila gli ascoltatori nel giorno medio in un anno). Audiradio assegna a Kiss Kiss il sesto posto nella classifica d’ascolto dei network privati davanti a Radio Montecarlo, R101, Radio 24 (1.886.000 ascoltatori nel giorno medio, +4,4% rispetto al bimestre precedente) e Radio Capital. “Dopo sei mesi possiamo dirci soddisfatti del nuovo sistema di rilevazione di Audiradio. La cadenza bimestrale delle rilevazioni consente una maggiore frequenza nell’aggiornamento dei dati e se verrà completata dalla pubblicazione dei dati del secondo semestre, come auspichiamo, editori e utenti pubblicitari potranno avere un panorama completo e dettagliato degli ascolti”, afferma Sabina De Pieri, direttore marketing di Radio e Reti, la concessionaria di pubblicità di Radio Italia (che ha avuto una crescita del 19,5% rispetto al primo semestre 2006, con 3.825.000 ascoltatori nel giorno medio), Radio Kiss e di una serie di altre emittenti. Crescono anche Radio Italia Anni ’60 (+40%), Radio Suby (+30%), Rgs (+15,2%), Radio Zeta (+12,6%), Radionorba (+10,5%), Radio Subasio (+7%), Radio Bruno (+7%) e Radio NumberOne (+4%).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome