Nasce DataMediaHub, primo aggregatore di dati su editoria e giornalismo

0
769

leadImage_preview

Uno spazio di aggregazione dedicato al mondo dei media. Un’unica arena virtuale in cui pubblicare i dati relativi al mondo della stampa e della comunicazione “made in Italy”.
Così si presenta DataMediaHub, il portale dedicato all’analisi di giornalismo e editoria italiana nonché il primo “contenitore digitale” pronto ad occuparsi esclusivamente di analisi, statistiche e commenti a 360 gradi su elementi e ricerche raccolti e focalizzate unicamente sul vasto arcipelago del giornalismo e dell’editoria tricolore.
Il “sito”, che presto sarà in rete, consentirà l’accesso ad informazioni molto utili per gli addetti ai lavori, perché saranno la cartina di tornasole di non pochi media italiani. Infatti lo scopo di DataMediaHub è proprio quello di analizzare e far comprendere agli utenti i fenomeni che si sviluppano e che caratterizzano lo stato di salute dell’intero settore, attraverso una raccolta di dati e informazioni che riguarderanno tematiche molto specifiche come gli investimenti pubblicitari, la distribuzione e la vendita dei giornali, il crescente interesse per gli abbonamenti on line, il calo dei lettori, e così via.
Insomma: una sorta di faro guida e di “monitoraggio” perenne e costante sui meccanismi, e non solo, che regolano il mondo dei media italiani.
Tutte le notizie saranno precedute da una breve introduzione tecnica e seguite da un commento che aiuterà il lettore a capire l’importanza e il significato, tradotto in termini pratici, dei dati, di volta in volta, presi in considerazione.
Non è un caso se, uno degli ideatori e co-fondatori del sito, sia Pierluca Santoro, considerato tra i massimi esperti italiani di marketing e comunicazione e collaboratore dell’EJO, European Journalism Observatory di Lugano.
Santoro ha pensato di dedicare un’intera sezione del portale alle novità editoriali, ai problemi legati alla crisi dell’editoria, alle performance delle testate italiane e al futuro della carta stampata.
Un’area community, invece, darà l’opportunità agli utenti di interagire con il portale esprimendo pareri o chiedendo ulteriori informazioni e potrà essere anche luogo di “aggregazione virtuale” nell’ambito del quale, ciascuno potrà riferire e condividere la propria esperienza.
Attualmente il sito è ancora “working in progress” perché si stanno creando tutte le strutture informatiche per la piena funzionalità.
Il team che si occuperà di fornire i contenuti del sito, formato da 5 professionisti compreso Santoro, si aspetta molta attenzione e anche tante collaborazioni da parte di appassionati ed esperti del settore che potranno presentare proprie idee e progettualità innovative utili per creare altre sezioni dedicate, o contribuire con commenti autorevoli in grado di aggiungere pregio e qualità al portale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome