Mondadori, Mauri: «Bene il semestre I Libri Rcs? Nessun problema se occorrerà più tempo»

0
1231

«Rcs ha confermato la nostra offerta, i termini tecnici in genere sono di 15 giorni ma se Rcs richiede più tempo non abbiamo problemi». Lo ha detto Ernesto Mauri, amministratore delegato di Mondadori, in merito all’ offerta, divenuta vincolante, presentata a Rcs per rilevare le attività relative ai Libri. Il prezzo proposto da Rcs sarebbe di 135 milioni di euro. Un esborso, non confermato, che Mondadori non avrebbe alcuna difficoltà ad affrontare. «Abbiamo linee di credito piuttosto capienti per reggere questa operazione, non abbiamo bisogno di altro» – ha spiegato Mauri, sottolineando quindi che per il gruppo di Segrate non sarà necessario un aumento di capitale. Quanto a Rcs, il presidente della società, Maurizio Costa ha detto: «Stiamo esaminando la proposta, dobbiamo fare tutte le valutazioni sia rispetto al merito sia rispetto al piano industriale e strategico che il consiglio di amministrazione sta elaborando. È ovvio che c’ è correlazione fra le due cose». Quanto alla tempistica dell’ operazione Costa ha replicato: «I termini attengono all’ evoluzione del confronto». Intanto ieri Mondadori ha anche acquisito da Gruner und Jahr Management, società del gruppo Bertelsmann, il restante 50% del capitale della joint venture Gruner+Jahr/Mondadori, che edita Focus, già detenuta per il 50% acquisendone così il controllo esclusivo. Sul fronte dei conti l’ ad Mauri ha detto che saranno «migliori» rispetto all’ analogo periodo dell’ anno precedente e che il primo semestre ha visto un progresso nella raccolta pubblicitaria, sopratutto nel mese di giugno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome