Liberalizzazione edicole. Ecco come si è arrivati al testo del ddl

1
3594

svendesiSettembre 2014. Mente il Governo tornava dalle “vacanze” Il DDL Concorrenza prendeva “forma”. Molti furono i punti critici della riforma ma a giudicare il risultato finale  (ddl Bozza-concorrenza – vedi pag. 12) si può tranquillamente dire che la montagna ha partorito il topolino. Nel documento transitorio di qualche mese fa erano chiare le Osservazioni e punti critici del ddl concorrenza (vedi punto 51) ed era anche chiaro che tutto ciò avrebbe provocato un enorme danno alla rete delle edicole, mettendo in ginocchio l’intero comparto. Ma evidentemente al MISE sono andati dritti per la propria strada. Rilasciare in modo indiscriminato nuove autorizzazioni per la vendita di giornali non farà diminuire il prezzo del prodotto né aumentare il numero delle copie vendute. Unica variazione effettiva sarà il numero dei soggetti che si divideranno quei pochi euro di reddito medio mensile, che si ridurrà al punto da risultare non più sufficiente per chi è attualmente autorizzato alla vendita e illudere invece chi sperava in questa ventata di liberalizzazioni di trovare una via d’uscita lavorativa. Il 20 Febbraio il testo dovrebbe (?) approdare in Consiglio dei Ministri. Era proprio necessaria tutta questa fretta?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome