L’Agcom diffida Telecom per mancanza di trasparenza nel nuovo piano tariffario

0
969

Semaforo rosso dall’Agcom per il nuovo piano tariffario di Telecom Italia, un’offerta flat che dovrebbe essere attiva dal 1 Maggio. L’Autorità, come si legge in una nota, ha ravvisato delle criticità in relazione alla nuova offerta “Tutto Voce”, che al costo di 29 euro al mese prevede chiamate illimitate verso fissi e mobili. Nel mirino del Garante la mancanza di trasparenza in merito alle nuove condizioni contrattuali, che causa la violazione degli articoli 53,54,70 e 71 del Codice della Comunicazioni Elettroniche.  Inoltre manca il diritto di scelta per gli utenti che in passato non hanno attivato offerte aggiuntive. Per questa categoria di clienti non è sufficiente la procedura del silenzio-assenso. Correlato al diritto di scelta è il pericolo di una maggiorazione dei costi, che potrebbe verificarsi senza il consenso del clienti. Questi ultimi hanno il diritto di mantenere la tariffa di 19 euro per i servizi base. Sono questi i motivi che hanno portato l’Agcom a diffidare Telecom.  L’offerta, come sottolineato anche dal presidente Agcom Cardani, è  apprezzabile perché sfoltisce tariffe ridondanti. Ma l’Autorità non intende chiudere un occhio sulle questioni strettamente legate al servizio universale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome