L’addio “partigiano” di Verdelli: “A Repubblica devozione e passione civile”

0
1082

Con un sentito editoriale pubblicato sulla versione online del giornale, Carlo Verdelli si è congedato dai lettori di Repubblica. Dopo aver raccontato la drammaticità del momento che il Paese attraversa a causa della pandemia, ha scritto: “La falce del coronavirus ha spezzato in due le nostre esistenze, in un prima che sembra lontanissimo e in un dopo, quello nel quale siamo ancora immersi, che richiederà molta forza e altrettanto coraggio per essere affrontato senza lasciarsi prendere dallo sconforto o dalla furia”.

Quindi ha raccontato il lavoro svolto: “Da Repubblica abbiamo cercato di raccontare tutto questo, come è nella storia lunga di questo grande giornale. Raccontare, cercare di capire, provare a spiegare in modo trasparente: il giornalismo non è un affare complicato. E’ un mestiere civile, che richiede devozione e passione. La redazione che ho avuto l’onore di guidare in questi 14 mesi è stata formata su questi principi, li applica in automatico, che si tratti di politica o di finanza, di cultura o di qualsiasi altro argomento di cui è intrecciato il nostro presente”.

Quindi, dopo aver reso merito ai direttori che lo hanno preceduto, richiamandosi soprattutto al fondatore Eugenio Scalfari e a Ezio Mauro, Verdelli ha aggiunto: “Sabato sarà il 25 aprile, la festa sacra e laica della Liberazione. Repubblica la onorerà con un impegno particolare, visto il momento che il Paese sta attraversando. Sarà il nuovo direttore, Maurizio Molinari, a cui va il mio in bocca al lupo, a guidare il giornale in un momento che sarà insieme di memoria e di voglia di rinascita”. E ha spiegato: “Lo seguirò da lettore, con l’attaccamento appassionato per un giornale che è qualcosa di più di un giornale, per una comunità di lettori che ne è la ragione prima di esistenza, per una redazione con la quale è stata una fortuna condividere questo viaggio. Partigiani si nasce, e non si smette di esserlo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome