La Procura di Roma apre un fascicolo sulla vicenda di Raiway

0
1542

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo senza ipotesi di reato né indagati sulla vicenda Raiway.  L’iniziativa nasce dall’esposto di Elio Lannutti, presidente Adusbef, il quale ritiene che vi sia stata una  “manipolazione dei mercati e insider trading sui titoli Raiway e della galassia Mediaset”. Lannutti evidenzia il “rastrellamento di azioni che si è verificato dal 14 gennaio, a seguito di un periodo in cui il titolo Raiway non era oggetto di particolari attenzioni e faceva registrare un modesto numero di scambi”. Per il presidente Adusbef potrebbe esserci stato uno scambio di informazioni riservate sui mercati ben prima del lancio dell’Opas, avvenuto il 24 febbraio. Intanto ieri è stata resa nota la risposta di Ei Towers all’interrogazione di Massimo Mucchetti (Pd), presidente Commissione Industria del Senato. La controllata di Mediaset ha fatto capire di essere disposta ad accettare una quota inferiore al 51%, a dispetto delle dichiarazioni rilasciate nel corso dell’incontro con la Consob. D’altra parte il premier Matteo Renzi ha ribadito che la maggioranza di Raiway resterà in mano pubblica. Ei Towers ha asserito che una decisione potrà però essere presa solo in base all’esame del “quadro complessivo” e dopo le “valutazioni compiute sul merito industriale del progetto e sulle condizioni economiche” da parte di Rai Way e della Rai. L’idea dell’operatore unico alla gestione delle torri resta aperta. Mediaset ha i motivi per cui una integrazione farebbe bene al mercato. Una gestione più veloce dell’evoluzione del digitale terrestre, ma soprattutto la riduzione della dispersione delle risorse sono le ragioni principali per cui questa operazione dovrebbe andare in porto. Ei Towers smentisce il coinvolgimento dell’Agcom nella trattativa, sottolineando che non rientrano nelle competenze dell’Autorità le notifiche preventive di intese tra soggetti che non siano entrambi parte del Sistema Integrato delle Comunicazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome