La mattanza continua: giornalista ucciso in Messico

0
282

Ucciso in Messico perché raccontava la realtà difficile del suo Paese. è stato ritrovato in un cespuglio il corpo senza vita del 34enne messicano Jose Rafael Murua Manriquez. Dirigeva una radio locale nello Stato della California del Sud. Era sparito da sabato scorso, quando la famiglia aveva denunciato la sua scomparsa. Non era tornato da una passeggiata. Inquietante una circostanza, poi resa pubblica: Murua aveva subito delle minacce a novembre.

Nelle scorse ore, il cadavere è stato ritrovato dalle forze di polizia. L’ennesimo lutto nel giornalismo centramericano conferma lo stato assolutamente emergenziale in cui vive chi vuol fare informazione in Messico, stretto nella morsa dei narcos. –

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome