La Cpo della Fnsi fa un esposto contro Andrea Giambruno

0
283

Per Andrea Giambruno, i dispiaceri non finiscono mai. Adesso, dopo la sospensione da Mediaset e, soprattutto, dopo essere stato lasciato in diretta social dalla compagna, la premier Giorgia Meloni, arriva anche la tegola dell’esposto all’Odg Lombardia per le frasi pronunciate dal giornalista nei fuorionda pubblicati da Striscia la Notizia.

A firmare il ricorso, la commissione Pari Opportunità della Federazione nazionale della Stampa Italiana. Che, in una nota, ha elencato i motivi che hanno spinto l’organismo di rappresentanza a chiedere all’Ordine regionale dei giornalisti della Lombardia di avviare una verifica su Andrea Giambruno. “La Commissione Pari Opportunità della Federazione nazionale della Stampa italiana ha inviato lunedì 23 ottobre 2023, un esposto al presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Riccardo Sorrentino, sul caso del giornalista Andrea Giambruno, per le parti che competono la Cpo, e precisamente gli atteggiamenti scurrili e molesti verso le colleghe rivelati dagli ormai noti fuori onda”.

La Cpo lamenta: “Si tratta di atteggiamenti inammissibili, ancor più sui luoghi di lavoro e da contrastare con ogni mezzo. La Cpo Fnsi è impegnata da anni su questo fronte: come molti media hanno riportato in questi giorni, Cpo Fnsi aveva realizzato già nel 2019 un sondaggio sulle molestie sui luoghi di lavoro dai risultanti pesanti e inequivocabili (85%)”. Il contenuto delle frasi di Giambruno è fin troppo noto per ripeterlo. E ha causato imbarazzo tanto alla compagna, la presidente del consiglio dei ministri Giorgia Meloni, quanto alla sua stessa azienda, Mediaset, che ha reagito sospendendo il giornalista. Una scelta che ha consentito ai vertici di Cologno Monzese di prendere tempo. Ma una decisione, netta, occorrerà prenderla.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome