Da Italia Start up in arrivo 1 miliardo di euro nei prossimi 3 anni

0
690

Italia Start up, l’associazione che rappresenta il variegato ecosistema delle start up made in Italy, vuole investire 1 miliardo di euro entro il 2018

Il progetto è lungimirante e non manca di appeal: passare dagli attuali 100 milioni ad un 1 miliardo di euro di finanziamenti a favore delle giovani start up del Belpaese nei prossimi 3 anni.
Lo ha annunciato, non senza una punta di orgoglio,  il Presidente di Italia Start up, Marco Bicocchi Pichi confermando che, per lo scopo,  è stato appena nominato il Comitato Esecutivo che avrà proprio il compito di selezionare e puntare le sue carte, a suon di milioni di euro, sulle neo imprese italiane con le migliori idee e progetti innovativi.

E non solo. Da sempre l’associazione non profit si occupa (e continuerà a farlo ancora con maggior vigore) di supportare gli startupper nei confronti delle istituzioni.
Italia start up, infatti, ricopre il ruolo, delicatissimo, di intermediario tra il Governo  e le giovani aziende, riportando le problematiche e le aspettative delle start up vogliose di crescere ma bisognose del sostegno dello Stato e non solo.

Circa un anno fa Italia Start up ha stretto una partnership con Siamosoci.com,  nota piattaforma di crowdfounding, per finanziare le progettualità più meritevoli mettendo in collegamento investitori ed aziende di successo con start up di talento.

Convinto che solo attraverso l’innovazione il Paese può tornare a crescere, il Presidente Bicocchi Pichi ha reso noto che nella sua avventura sarà coadiuvato da un team di professionisti formato dal vicepresidente Antonio Perdichizzi, il segretario generale Federico Barilli e una decina di consiglieri, ciascuno con delega specifica nel settore di competenza.

Già business angel nel 2014, Bicocchi Pichi per accelerare lo stanziamento dei fondi che lo vedrà impegnato in prima linea, si avvale anche della collaborazione della Warrant Group, società di consulenza che aiuta le start up in tutte le fasi di sviluppo progettuale e fornisce, in real time, tutti gli aggiornamenti sui finanziamenti sia a livello regionale che nazionale.
Tutti gli interessati possono reperire notizie utili o inoltrare richieste di fondi collegandosi direttamente al sito www.warrantgroup.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome