Al via IndieBook, il nuovo ebook per le librerie

0
1493

Il Gruppo Messaggerie Italiane lancia IndieBook, un progetto dedicato alle librerie indipendenti

È nato solo 1 settimana fa ma già facendo parlare molto di sé. Si tratta di IndieBook, la piattaforma on line lanciata lo scorso 18 novembre che potrebbe rappresentare il punto di svolta per la diffusione dell’editoria digitale.
Lo scopo è quello di avvicinare alla lettura on line quei clienti che non hanno mai avuto un approccio tramite ebook, cambiando le abitudini degli utilizzatori italiani off line, senza per questo escludere la scelta della tradizionale versione cartacea.
IndieBook riesce a coinvolgere con successo il mercato degli eBook,  eReader Tolino e le librerie indipendenti che, stando agli ultimi rilevamenti Nielsen hanno avuto una migliore tenuta anche in un momento di flessione generale dell’intero comparto, facendo segnare un + 2,3 di incremento per le vendite di copie digitali e + 1,9% delle copie cartacee, in netta controtendenza rispetto ai dati dei grandi Gruppi che hanno subito un calo rispettivamente del 3,8% e del 3,9%  se confrontati con i primi nove mesi dell’anno scorso.

Messaggerie Libri, punto di riferimento delle librerie indipendenti, ha puntato sull’ecosistema Tolino e sulla partnership di Deutsche Telekom, uno dei principali artefici in Germania dell’aumento esponenziale di eReader ed eBook, settore tutt’ora in crescita che ha già conquistato il 40% del mercato editoriale.
Tuttavia le ambizioni del colosso tedesco sembrano non fermarsi qui visto che recentemente Timotheus Ottges, CEO di Telekom, ha dichiarato di voler arrivare alla copertura di tutte le 1800 librerie indipendenti presenti nel Vecchio Continente.
L’Italia è ancora lontana da questi grandi numeri ma secondo Alberto Ottieri, ad di Messaggerie e Presidente di MF Libri (70% Messaggerie Italiane e 30% Feltrinelli) tutti i librai che aderiranno all’iniziativa avranno l’opportunità di consolidare i rapporti con i vecchi clienti ma, valorizzando il concetto di accesso digitale, di aprirsi anche ad una fascia più giovane di utilizzatori abituati ad avere una certa dimestichezza con il web.

In pochissimi giorni 70 librerie indipendenti hanno già aderito al progetto ma l’obiettivo di Ottieri è quello di arrivare a 150 librerie entro Natale e 400 entro il 2016.
Per provare IndieBook bisogna recarsi in libreria, luogo sempre più di aggregazione ed interazione tra i lettori. In base agli spazi disponibili i negozi  potranno ospitare i nuovi dispositivi ed un espositore Tolino grazie al quale il libraio potrà monitorare le fasi di sviluppo dell’iniziativa.
Per ogni acquisto effettuato nel punto vendita, al libraio sarà corrisposto il 10% della transazione.
Che IndieBook sia la ricetta anti crisi che molti librai stavano aspettando questo ancora non lo sappiamo ma che sia un sistema innovativo che possa spingere verso la digitalizzazione della lettura appare più di una certezza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome