I revisori contabili e l’istruttoria per i contributi

0
314
I poligrafici scioperano in Francia mentre i giornalisti continuano a lavorare

Occorrerà rivolgersi a revisori contabili per ottenere le documentazioni utili all’istruttoria per l’accesso ai contributi.

Ricordiamo alle imprese editrici che accedono ai contributi all’editoria di cui al D.lgs. 15 maggio 2017, n. 70 che a seguito dell’entrata in vigore del D.lgs. 27 gennaio 2010, n. 39 è stato abrogato l’albo delle società di revisione tenuto presso la Consob.

Ne deriva che le certificazioni previste dalla normativa per accedere ai contributi all’editoria (ovvero certificazione del prospetto dei costi di produzione di testata, del prospetto dei costi del personale, del prospetto della diffusione cartacea, del prospetto della diffusione digitale, del prospetto dei ricavi e del bilancio d’esercizio, facoltativa) possono essere rilasciate dai soggetti regolarmente iscritti al Registro dei revisori legali istituito presso il Ministero della giustizia dal 13 settembre 2012.

Chiaramente, tutte le società che negli anni precedenti hanno effettuato la revisione sono transitate nel nuovo registro, per cui rimangono abilitate al rilascio delle certificazioni richieste.

Il nuovo regime consente, comunque, di ampliare in maniera considerevole il numero di soggetti cui rivolgersi.

Per verificare il possesso del titolo di revisore legale necessario per rilasciare le certificazioni, è possibile consultare il Registro al seguente link:

https://www.revisionelegale.mef.gov.it/opencms/opencms/Revisione-legale/ricercaRevisori/

Vuoi saperne di più? Clicca qui.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome