Hong Kong. Jimmy Lai non molla: “Dobbiamo continuare a lottare”

0
740

“Dobbiamo continuare a combattere”. Lo ha detto il magnate dell’editoria di Hong Kong Jimmy Lai dopo essere stato rilasciato su cauzione. Lai era stato arrestato nei giorni scorsi perché, in forza alle nuove leggi sulla sicurezza volute dal governo cinese, era accusato di “collaborazione” con potenze straniere.

Sull’Hong Kong Free Press, l’editore Lai ha chiamato tutti all’impegno. Ha spiegato che bisogna “continuare a lottare” perché “il popolo si aspetta molto e non possiamo deluderlo”.

Lai era stato arrestato insieme ad altre nove persone. Dopo l’operazione che lo ha visto in manette, sui listini azionari, la sua holding di Next Digital aveva fatto registrare rialzi da paura con punte fino al 354%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome