Google lancia un nuovo “bando” per l’informazione

0
711

Google punta a sostenere le piccole e medie “organizzazioni” (sic!) dell’informazione; al Festival del giornalismo di Perugia la multinazionale ha annunciato l’avvio del programma Google News Iniziative Innovation Challenge dedicata all’Europa. Si tratta di sostenere progetti innovativi che possono essere presentati dagli editori.

Nello specifico, l’iniziativa è diretta ai giornali che hanno redazioni in cui sono impiegati meno di cinquanta giornalisti a tempo pieno. Ma eventualmente, anche questi editori potrebbero partecipare al bando a discrezione di Google stessa. Sono contemplate le domande di editori tradizionali, di testate online, startup, collaboratori e professionisti che abbiano sede in uno dei Paese dell’Unione Europea. Potranno essere finanziati con un massimo di 150mila euro a progetto.

Tra gli obiettivi previsti da Google, il potenziamento del cosiddetto giornalismo digitale. Dai programmi di open sourcing fino all’utilizzo “empatico” della realtà virtuale. È la seconda iniziativa del genere che Mountain View avvia in Europa dopo l’operazione di Digital News Innovation Fund. Che, come ha riferito Google, ha visto il sostegno a 662 progetti “ambiziosi”. Nove di questi in Italia. La seconda chiama punta a rafforzare il rapporto tra Google e la piccola editoria. In Italia come in Europa.

Ma oltre i finanziamenti e le iniziative per sostenere progetti e startup, la piccola editoria europea ha bisogno di un mercato più ampio e arioso. Google deve e può fare di più per l’informazione diffusa. Ha bisogno di vedere aumentato il gettito dalla pubblicità digitale e di vedersi riconosciuta la possibilità di accedere a servizi di altre piattaforme se maggiormente convenienti. Ha bisogno della remunerazione per i contenuti che finiscono online. Insomma, bene i finanziamenti alle piccole imprese (non solo organizzazioni!) ma non scordiamoci degli altri temi in agenda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome