Giornalisti, iniziative congiunte di Ordine e Assostampa

0
1127
Convocata assemblea Assostampa Napoli
Giornalisi, azioni congiunte di Odg e Ast in Toscana
Giornalisti, azioni congiunte di Odg e Ast in Toscana

La situazione degli uffici stampa, in particolare per quanto riguarda la sovrapposizione e l’incompatibilità degli incarichi; gli impegni relativi alla ricongiunzione; una maggiore presenza nelle realtà della Toscana, anche attraverso una serie di incontri di ascolto. Sono le iniziative che Ordine dei Giornalisti e Associazione Stampa Toscana hanno deciso di promuovere e di cui si è discusso anche nel consiglio congiunto di alcuni giorni fa, alla presenza anche dei rispettivi consiglieri nazionali e dei rappresentanti degli istituti di categoria.
Per quanto riguarda gli uffici stampa, come già annunciato in estate, nelle prossime settimane – si legge in un comunicato – sarà costituito un gruppo di lavoro che monitorerà la situazione della sovrapposizione tra incarichi di uffici stampa e collaborazioni per testate giornalistiche, raccogliendo le segnalazioni e affidandone la valutazione agli istituti di categoria, in una logica di trasparenza e sulla base delle varie carte deontologiche.
Più in genere, sugli uffici stampa è stata discussa e condivisa la valutazione di una situazione difficilissima, con un forte arretramento nell’applicazione della stessa legge 150.
Ast e Odg continueranno ad assicurare una costante attenzione ai bandi emessi da enti locali per uffici stampa ed hanno chiesto un incontro con Anci Toscana in tempi rapidi. L’Ordine continuerà ad assicurare la massima informazione sul cosiddetto ”Ricongiungimento”, ossia sul percorso che potrà consentire l’accesso al professionismo di quei colleghi pubblicisti che esercitano l’attività giornalistica in maniera esclusiva. A questo proposito l’Ordine organizzerà un incontro di carattere informativo aperto a tutti gli interessati.
Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Toscana ha creato un gruppo di lavoro – composto da Luigi Caroppo, Silvia Motroni e Omero Cambi – per esaminare in via preliminare le richieste che arriveranno. Per questo e più in genere per creare opportunità di confronto, nelle quali segnalare criticità e avanzare proposte, Odg e Ast predisporranno una serie di incontri in tutta la Toscana.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome