Francia, contributi editoria. Prorogato il fondo per gli investimenti fino a tutto il 2014

0
907

giornaDopo la riduzione dell’iva per la stampa online, il Governo francese, nel corso dell’ultima finanziaria, ha approvato la proroga del fondo per gli investimenti per la stampa fino a tutto il 2014. Questa tipologia di contributi non rientra nel bilancio di previsione dello Stato riguardante i contributi diretti e indiretti (che arrivano fino a 1 miliardo di euro all’anno) ma sono derubricati in un capitolo di riserva DPEF. Ecco a quanto ammontano le misure e i soggetti interessati:

  • Le compagnie dei media che investono possano, a determinate condizioni, effettuare un accantonamento della franchigia di reddito imponibile per gli anni 1997-2014.
  • Le aziende interessate sono:
    • quotidiani,
    • pubblicazioni  mensili o settimanali, dedicati in gran parte ad informazione politica
    • servizio di stampa online riconosciuta.
  • Gli investimenti finanziati con le somme raccolte o dedotti sono i seguenti:
    • acquisto di attrezzature, mobili, terreni, edifici, nella misura in cui tali attività sono strettamente necessari per il funzionamento del servizio di stampa online, giornale o pubblicazione, e le partecipazioni in società la cui attività principale è la pubblicazione di un giornale, ovvero società la cui attività principale è quello di fornire per queste aziende servizi nei settori dell’informazione, della fornitura di carta, la stampa o la distribuzione,
    • creazione di banche dati e l’acquisizione di attrezzature necessarie per il funzionamento o la trasmissione di questi dati,
    • costi relativi alla ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione a favore del servizio di stampa on-line, giornali o pubblicazioni.

Importi

  • L’importo del fondo franchigia è pari a:
    • Il 60% del risultato d’esercizio in per giornali e pubblicazioni  (80% per coloro il cui capitale è inferiore a € 7.600.000)
    • Il 30% del risultato d’esercizio per altre pubblicazioni e servizi di stampa on-line riconosciuti.
  • Gli importi riscossi o trattenuti in grado di finanziare una frazione del costo delle attività idonee.Questa frazione è pari a:
    • 90% per i giornali e pubblicazioni simili,
    • 40% per le pubblicazioni e servizi generali per stampa online riconosciuta.
  • Solo le autorità fiscali sono competenti a giudicare l’ammissibilità della società a questo dispositivo.
  • Attività svolta (EPA)
    • 5813 – Edizione di giornali
    • 5814 – Edizione di riviste e periodici

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome