Fondo editoria. Mediacoop lancia l’allarme:”il settore è a rischio collasso”

1
926

giorn piccoloLe risorse del Fondo per i contributi diretti all’editoria ha subito negli ultimi anni “tagli pesanti” decimando “il settore con la perdita di centinaia di migliaia di copie giornaliere”. Cosi’ Lelio Grassucci, presidente di Mediacoop (Legacoop – Associazione Cooperative Editoriali e di Comunicazione), nel corso di una audizione in commissione Cultura alla Camera sul finanziamento pubblico all’editoria. In questo modo “si e’ assestato, per la prima volta nell’indifferenza generale, un colpo durissimo al pluralismo nonche’ al diritto e alla qualita’ dell’informazione. Piu’ di mille posti di lavoro sono stati perduti e altri tremila sono in discussione, la situazione non e’ piu’ sostenibile”. Mediacoop chiede a governo e Parlamento di “porre mano rapidamente alla redazione di un progetto complessivo di ristrutturazione e di rilancio del settore”. Nel breve tempo occorre “convocare gli Stati generali dell’editoria; avviare un confronto con le strutture e gli operatori interessati e depurare il Fondo editoria dalle incombenze che impropriamente le sono state man mano affidate”, conclude.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome