Fieg riconferma i vertici, le elezioni slittano al 2023

0
187

La Fieg riparte dall’attuale dirigenza: riconfermata dall’assemblea nazionale la fiducia al presidente e al suo staff, le elezioni degli organi sociali slittano al 2023. L’annuncio in una nota della federazione italiana degli editori dei giornali. Restano in sella il presidente Andrea Riffeser Monti, i suoi vice Francesco Dini e Giuseppe Ferrauto, i consiglieri delegati Dini (mercato e pubblicità), Carlo Ignazio Fantola (distribuzione e vendita), Lino Morgante (relazioni sindacali) e Carlo Mandelli (tutela del diritto d’autore e della concorrenza).

“L’Assemblea Fieg, dopo avere valutato positivamente il lavoro svolto negli ultimi quattro anni , ha voluto così garantire continuità all’azione della Federazione impegnata nell’interlocuzione con il Governo per l’attuazione delle disposizioni a sostegno del settore ed assicurare il completamento delle attività in corso”, ha fatto sapere l’organismo della federazione per cui: “Il Presidente Andrea Riffeser Monti ha ringraziato tutti gli editori per la fiducia e confermato il suo impegno alla guida della Federazione per la modernizzazione e la capillarità della rete di distribuzione e vendita dei prodotti editoriali, per la tutela del diritto d’autore, per la valorizzazione del lavoro giornalistico e per assicurare continuità agli sforzi in atto per l’assunzione di nuovi giornalisti per il necessario ricambio generazionale per garantire l’innovazione tecnologica del settore”.

Il presidente del consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti Carlo Bartoli si è congratulato in una nota: “Ai vertici della Fieg appena riconfermati porgiamo gli auguri di buon lavoro. Esprimiamo l’apprezzamento per la volontà di valorizzare il lavoro giornalistico.   Oggi  c’è bisogno del giornalismo professionale per far fronte a disinformazione e fake news. Un giornalismo di qualità che sia riconosciuto, giustamente remunerato e contrattualizzato. È fondamentale il dialogo fra i vari protagonisti della professione: per questo riconfermiamo al presidente della Fieg l’invito a un incontro con l’Ordine dei giornalisti”.

Anche il sottosegretario all’editoria Giuseppe Moles ha voluto inviare un messaggio ai vertici Fieg: “Un augurio sincero e sentito di buon lavoro al presidente Andrea Riffeser Monti e ai vertici della Fieg riconfermati alla guida della federazione per i risultati positivi conseguiti in questi anni”. E quindi: “Mai come in questo momento si avverte il bisogno di una informazione seria ed autorevole in grado di arginare e contrastare la disinformazione dilagante e che solo un giornalismo di qualità può assicurare. All’approssimazione e alle fake news occorre rispondere con la professionalità degli addetti ai lavori e con l’impegno di tutti coloro che hanno a cuore il diritto del cittadino ad essere correttamente informato”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome