Fca fuori da Rcs, Marchionne: Nessuna guerra con Elkann

0
1517

Fca da il suo addio alle azioni di Rcs, che saranno riassegnate oggi e domani. Intanto da Torino Marchionne chiarisce le presunte divergenze con John Elkann

Il 30 aprile e il 1° maggio Fca ha sottoscritto l’atto di scissione della sua quota di partecipazione in Rcs. La festa del lavoro ha segnato, almeno per il momento, il saluto di Fca al mondo dell’editoria italiana e l’addio definitivo a Rcs Mediagroup, i cui titoli saranno riassegnati oggi e domani. L’atto di scissione della partecipazione prevede la cessione delle quote (il 16,7%) a favore di Interim One, che verrà liquidata per poi procedere alla redistribuzione ai soci delle azioni di Rcs.

L’operazione certifica quanto era stato anticipato all’annuncio dell’accordo tra Itedi e il gruppo L’Espresso, che porterà alla nascita di “Stampubblica”: La Repubblica, La Stampa e Il Secolo XIX verranno riuniti sotto un’unica proprietà, così come tutti i giornali locali della Finegil. Fca spiega che “la scissione e la liquidazione costituiscono i passaggi principali della precedentemente annunciata operazione relativa alla distribuzione ai titolari delle azioni ordinarie di Fca delle azioni ordinarie di Rcs detenute da Fca”. Per ogni azione Fca detenuta i titolari avranno diritto a 0,067746 azioni ordinarie di Rcs.

Nel corso degli ultimi giorni erano circolate alcune indiscrezioni secondo cui il presidente di Fca, John Elkann, e l’ad Sergio Marchionne avrebbero avuto alcune divergenze sulla cessione dell quote di Rcs. Ma da Torino, a margine della presentazione dei nuovi modelli di Fiat Tipo, proprio Marchionne ha voluto abbassare i toni dichiarando: “Battaglia tra me ed Elkann? Sono tutte cavolate. Abbiamo condiviso tutto sin dall’inizio”. L’ad di Fca ha poi sottolineato che “l’importante per noi è avere raggiunto una pulizia strategica all’interno del Gruppo”. “Tecnicamente l’editoria non ha niente a che fare con l’auto, non è materia nostra”, ha concluso Marchionne.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome