Ecco Gea, la prima agenzia che racconta la transizione ecologica

0
1199
Andrea Poli

L’agenzia Gea è appena nata ma ha già un programma più che ambizioso: raccontare in tempo reale la grande avventura della transizione ecologica. Oggi inizia il lavoro della prima agenzia di stampa italiana interamente dedita al racconto green dell’ecologia e della sostenibilità, le grandi sfide del mondo contemporaneo. Sarà diretta da Vittorio Oreggia, già al timone di Tuttosport e dell’agenzia La Presse. Gea, acronimo che sta per Green Economy Agency, conta su ben 39 giornalisti da tutta Italia: Milano, Roma, Torino, Verona oltre a una redazione estera a Bruxelles, nel cuore dell’Europa.

Gea, agenzia di stampa edita dal gruppo Hub, importante realtà editoriale che sta rivoluzionando il settore puntando fortissimo sull’innovazione e sull’affidabilità, sarà “distribuita” attraverso gli aggregatori Data Stampa, Telpress e Volocom mentre ci sarà una collaborazione per l’estero insieme all’Afp francese. Annodate, inoltre, importante alleanze con centri di ricerca e università per spiegare cosa sta accadendo in Italia e nel mondo sul fronte della sostenibilità e del green.

Andrea Poli, amministratore delegato del gruppo Hub, ha affidato a una nota la sua soddisfazione. “L’obiettivo di Gea è essere il punto di riferimento per tutti gli approfondimenti di respiro nazionale e internazionale in tema di sostenibilità, con particolare riguardo all’Unione europea, e diventare un collettore di esperienze e un attivatore di dialogo che coinvolga tutti gli attori che contribuiranno alla trasformazione green del nostro Paese, individuando possibili strategie economiche e politiche per l’innovazione”.

Il direttore Oreggia è pronto a partire. “Racconteremo transizione ecologica, sostenibilità e green deal anche attraverso forme di comunicazione non convenzionali per un’agenzia di stampa. L’apporto delle Università e dei ricercatori scientifici garantirà profondità di analisi, le infografiche semplificheranno dati complessi, una forte presenza a Bruxelles ci offrirà la prospettiva comunitaria, la collaborazione con Afp ci consentirà di allargare i nostri orizzonti internazionali. La redazione di GEA è pronta per cominciare questa sfida”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome