“Domani”, parte la nuova avventura (senza eredi…) di Carlo De Benedetti

0
1167

Archiviata, non senza drammi (peraltro anche familiari…), la lunga esperienza di Repubblica, Carlo De Benedetti è pronto a lanciarsi in una nuova avventura editoriale. Lo aveva anticipato al Foglio, in un’intervista di qualche settimana fa. Adesso gli annunci e le indiscrezioni sembrano aver trovato corpo, anzi, carta e anima in un progetto i cui contorni si delineano in maniera sempre più netta.

Il nuovo giornale dell’Ingegnere si chiamerà “Domani” e non verrà diretto da Lucia Annunziata, che solo qualche settimana fa (poco prima del riassegnamento di posti e dirigenze nel gruppo Gedi) aveva rassegnato le sue dimissioni dalla direzione dell’Huffington Post, ma più probabilmente da Stefano Feltri, ex vicedirettore al Fatto Quotidiano. Secondo quanto riporta Dagospia, il nuovo quotidiano dovrebbe avere una foliazione di otto pagine e si rivolgerebbe ai lettori storici di Repubblica, magari quelli delusi dalla svolta impressa dal gruppo Elkann con la nomina a direttore di Maurizio Molinari, figura percepita politicamente “lontana” dalla storia stessa del quotidiano fondato da Eugenio Scalfari.

Stando a quanto riporta Open, De Benedetti avrebbe l’intenzione di fondare – contestualmente al nuovo giornale – una fondazione a cui andrebbe il giornale alla sua scomparsa. “Basta eredi”, avrebbe affermato nel messaggio-chiamata alle armi, l’Ingegnere, con un riferimento nemmeno troppo velato ai figli e ai dissidi, finiti a riempire colonne di giornali di polemiche.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome