DDL GENTILONI. DAL CDM VIA LIBERA DOPO LE FESTE

0
621

Si è svolto questa mattina a Palazzo Chigi il Consiglio dei Ministri. Fra i temi affrontati la riforma del sistema radiotelevisivo. Soddisfatto il Ministro Gentiloni:”Andare avanti con la riforma perché i fatti degli ultimi giorni ci inducono ancora di più ad accelerare nel riordino del settore radiotelevisivo”. La maggioranza dunque schiaccia sull’acceleratore per la riforma del sistema radiotelevisivo mentre non accennano a placarsi le polemiche sul presunto patto Rai-Mediaset (sul caso è intervenuto anche il presidente della Camera, Fausto Bertinotti, il quale ha chiesto di appurare al più presto la verità con un’indagine).
– «Dopo la Finanziaria ci sono le feste di Natale e la pausa di Capodanno, ma alla ripresa sarà affrontato alla Camera il disegno di legge di riforma sulla tv nel passaggio al digitale terrestre». È lo stesso Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni a confermae a Skytg24 la posizione dell’esecutivo.
– Il primo «no» al disegno di legge arriva da Alleanza Nazionale. A confermarlo è il capogruppo alla Camera, Ignazio La Russa. «An non è abituata a cambiare voto per ragioni politiche esterne e abbiamo già votato contro in commissione». Dunque il capogruppo smentisce che ci possano essere delle aperture sul testo che deve regolare fra l’altro la proprietà dei canali televisivi. «Quello che ha detto Gianfranco Fini – ha precisato – è che bisogna votare in fretta perché la Rai è nella bufera con il centrosinistra, era molto meglio quando c’eravamo noi». «La questione va affrontata – ha concluso La Russa -, ma consideriamo la Gentiloni una pessima legge e non cambiamo opinione. Sul nostro voto non ci sono dubbi».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome