Dal 1 settembre Inpgi apre domande per congedo parentale straordinario

0
142

“Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha comunicato l’approvazione delle delibere adottate dal Comitato Amministratore della Gestione Separata dell’Inpgi lo scorso 29 aprile con le quali – in considerazione dei provvedimenti di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado –  è stato istituito un congedo parentale straordinario, per i giornalisti iscritti in via esclusiva – quali liberi professionisti o titolari di collaborazione coordinata e continuativa –  alla Gestione Separata dell’Inpgi”. L’annuncio è arrivato sul sito dell’istituto di previdenza. 

I requisiti per accedere: “Il beneficio, è riservato agli iscritti di cui sopra, con figli di età non superiore a 12 anni, ovvero anche di età superiore, se disabili. La condizione per richiedere il congedo straordinario è che, all’interno del proprio nucleo familiare, non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o altro genitore disoccupato o non lavoratore”.

E ancora altre notizie utili: “Il congedo straordinario che non comporta il riconoscimento di contribuzione figurativa è alternativo al bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting a carico dello Stato. La fruizione del congedo straordinario potrà essere richiesto alternativamente da entrambe i genitori, per un totale complessivo di 15 gg. nell’arco temporale dal 5 marzo al 31 agosto del corrente anno”.

Le domande di congedo potranno essere presentate all’Inpgi solo a decorrere dal prossimo 1° settembre, esclusivamente in modalità telematica seguendo le istruzioni riportate nel sito web e avvalendosi dei codici di accesso alla propria area riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome